Acqua

Acqua

Le zone umide planiziali ospitano piante che nelle varie stagioni rivelano fiori o frutti dai colori e dalle forme più varie, in alcuni casi, di straordinaria bellezza. Si tratta di zone in genere molto ricche in termini floristici e faunistici. Il fattore determinante il tipo di vegetazione è l'acqua, la sua presenza più o meno costante e la sua profondità. In base a questi fattori, si possono distinguere diversi ambienti umidi, tra cui: 

- Ambiente ripariale: si tratta di un ambiente caratterizzato da un suolo normalmente allagato in autunno e in inverno, umido in estate. E’ un ambiente tipico dei bordi di fiumi, laghi, fossi e paludi. Tra le piante più caratteristiche vi sono entità a vistosa fioritura come Iris pseudacorus (Iris palustre), Iris sibirica (Giaggiolo siberiano) Leucojum aestivum (Campanelle maggiori), Lythrum salicaria  (Salciarella), Carex spp. (Carici), Thelypteris palustris (Felce palustre) Osmunda regalis (Osmunda regale).

- Ambiente palustre: è un ambiente caratterizzato dalla presenza costante dell’acqua durante tutto l’anno, seppur con diversi livelli di profondità. Nelle zone con acqua più bassa dominano i canneti a Phragmithes australis (Cannuccia di palude), mentre dove l’acqua è più profonda vi è normalmente una prevalenza di tife (Typha latifolia, T. angustifolia)
- Ambiente acquatico: qui il paesaggio è tipicamente acquatico, con profondità che variano dal mezzo metro al metro e mezzo. Le piante che ospitano questi ambienti sono per la quasi totalità sommerse, ad eccezione dei fiori e delle foglie che raggiungono la superficie dell’acqua. Alcune di queste specie presentano radici ben ancorate sul fondo, come Nuphar lutea (Ninfea gialla), Nymphaea alba (Ninfea comune) e Trapa natans (Castagna d'acqua) altre, svincolate dal terreno, sono completamente galleggianti (idrofite natanti) come Salvinia natans (Erba pesce) e Lemna minor (Erba vescica delle risaie). 

Le piante di questi ambienti sono ideali per la realizzazione di impianti di fitodepurazione, laghetti e biopiscine.