Sole

Sole

Si tratta di ambienti caratterizzati da una ricca vegetazione erbacea, in cui prevalgono piante a ciclo vegetativo breve e che fioriscono all’inizio dell’estate, prima che la siccità estiva inaridisca eccessivamente il suolo. Questi ambienti costituiscono una fonte di attrazione per numerose specie appartenenti alla fauna selvatica, come insetti, rettili, piccoli mammiferi e pertanto contribuiscono in modo significativo ad aumentare la biodiversità locale. Tra le fioriture più caratteristiche che si possono osservare nelle zone pianeggianti e collinari dell’Italia settentrionale si ricordano quelle di Campanula rapunculoides (Campanula serpeggiante), Dianthus carthusianorum (Garofano dei certosini), Armeria plantaginea (Spillone lanceolato), Achillea tomentosa (Millefoglio giallo), Leucanthemum vulgare (Margherita comune), Salvia pratensis (Salvia dei prati), Echium vulgare (Viperina azzurra). Vi sono inoltre a numerose graminacee, che costituiscono la gran parte della biomassa, tra cui: Bromus erectus (Forasacco eretto), Vulpia myuros (Paleo sottile) Festuca spp. (Festuca).