Azienda Agricola Flora Conservation di Lino Zubani & Soci

Flora Conservation è un’azienda agricola con sede a Pavia, che si occupa della produzione e della commercializzazione di piante erbacee spontanee. Nata come spin off dell’Università di Pavia (Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente), con lo scopo di portare innovazione e sostenibilità nel mercato del verde, l’azienda è costituita da professionisti impegnati da diversi anni in progetti nazionali e internazionali di conservazione della biodiversità vegetale. La produzione delle piante in vaso avviene a partire da semi raccolti in natura o presso i campi madre dell’azienda, prestando la massima attenzione alla variabilità genetica dei lotti prodotti. L’esperienza scientifica, affiancata alle capacità tecniche, consente la produzione di piante in vaso, in grado di essere impiegate nei più svariati ambiti, dai ripristini ambientali al verde ornamentale urbano. L’azienda collabora efficacemente nella fornitura di sementi e piante in vaso con aziende agricole, aziende che operano nel settore degli interventi forestali e delle opere di ingegneria naturalistica, architetti paesaggisti, giardinieri, organizzazioni ambientali, enti pubblici deputati alla conservazione della biodiversità (es: Enti Parco o Università) e non (es: amministrazioni comunali).


Florovivaistica Fomentini Massimo

Azienda specializzata nella produzione di piante ornamentali erbacee e arbustive in vaso e negli interventi di realizzazione e manutenzione del verde, con sede operativa in Via Fabbrica a Bosnasco (PV). La commercializzazione dei prodotti avviene prevalentemente tramite vendita diretta ad Aziende agricole o architetti che operano nel settore del verde ornamentale. L’azienda opera principalmente a livello regionale e del centro-nord Italia.


Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente - Università degli Studi di Pavia

Il Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente (DSTA) dell’Università degli Studi di Pavia, nasce nel 2011 dalla fusione tra i Dipartimenti di Scienze della Terra e di Ecologia del Territorio e svolge attività di ricerca nel campo delle Scienze Geologiche, Naturali e Ambientali. Tra i diversi ambiti scientifici in cui opera la sezione di Geobotanica del DSTA vi sono ricerche floristiche e tassonomiche, studio della flora e della vegetazione naturale di aree protette e non, interazione tra vegetali e clima, gestione e monitoraggio del patrimonio vegetale con particolare riferimento a specie e comunità rare e/o minacciate, messa a punto di tecniche di conservazione in situ ed ex situ, reintroduzioni. Alla sezione di Geobotanica appartiene il Laboratorio di ecologia vegetale e conservazione delle piante, sotto la responsabilità del Prof. Graziano Rossi. L’attività di ricerca scientifica del Laboratorio di ecologia vegetale e conservazione delle piante si sviluppa principalmente nei settori della conservazione in banca del germoplasma di specie autoctone; ecologia della germinazione di specie spontanee di interesse conservazionistico e di interesse per il florovivaismo; indagini sull’impatto dei cambiamenti climatici sulle piante alpine; studio dell’influenza dell’ambiente sullo sviluppo dei semi e sulla longevità degli stessi.


CREA-OF Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria, Centro di Ricerca Orticoltura e Florovivaismo, sede di Pescia

Il CREA-OF, sede di Pescia (PT), ex CREA-VIV Unità di ricerca per il vivaismo e la gestione del verde ambientale ed ornamentale, opera, in campo florovivaistico, nello sviluppo di substrati innovativi e di protocolli colturali ad hoc, compresa la gestione idrica e nutrizionale delle colture. In particolare le strutture e le competenze presenti all’interno del CREA-OF consentono lo studio analitico (caratterizzazione chimico-fisica) sia dei possibili materiali impiegabili come componenti di substrati professionali, sia delle miscele finite, la risposta biometrica e fisiologica della pianta rispetto all’impiego di diversi input (substrati, fertilizzanti, biostimolanti, ecc.) e di diversi sistemi di gestione (fertirrigazione, irrigazione automatizzata gestita tramite soil moisture sensor, ecc.), ivi compresi l’efficienza d’uso dell’acqua, l’efficienza d’uso dei nutrienti e la risposta della pianta rispetto all’insorgenza di fitopatie. Inoltre il CREA-OF si occupa anche della conservazione e valorizzazione di germoplasma, di miglioramento genetico, di propagazione in vitro e in vivo, della caratterizzazione varietale attraverso l’analisi dei profili genetici e morfologici. Il CREA-OF ha coordinato diversi progetti tra cui: il Progetto PROBIORN (Produzione Biologica di Piante Ornamentali) e il Progetto SubInnoVa (Substrati Innovativi per piante da Vaso fiorito), finanziati dalla Regione Toscana. Inoltre, il CREA-OF è stato responsabile di attività di ricerca nell’ambito dei progetti ECO.IDRI.FLOR. (ECO-efficienza della gestione IDRIca nel FLORovivaismo: risorse, tecnologie e sistemi per l'ottimizzazione), progetto FLORIS (Risorse tecniche e genetiche per il florovivaismo); progetto MIA (Valutazione quantitativa delle capacità di specie arbustive e arboree ai fini della mitigazione dell’inquinamento atmosferico in ambiente urbano e periurbano); progetto VIS (Piante destinate ad opera a verde: superamento di fattori critici nella fase di produzione ed impianto), finanziati dal MIPAAF e progetto GARANTES (Gestione Avanzata e controllo Remoto di Aree verdi: Nuove TEcniche per la Sostenibilità) finanziato da Regione Toscana.